Help save my hair!

October 29, 2011 / No comments:

I miei capelli sono importanti: distinguono la mia femminilità, anche nei gesti più semplici. Penso sempre a loro, senza i miei capelli, non mi sentirei pienamente me stessa. Li voglio belli, sani, lucenti, pieni di vita. Loro rappresentano la mia personalità.

Le persone rimangono sempre affascinate dai miei capelli, sempre in piega, sempre perfetti, e quando dico loro che i miei capelli non sono così perfetti come sembrano, mi guardano male, come se non credessero, ma è vero, non sono belli, la bellezza che hanno è grazie ai prodotti che sto usando.

Il clima di Amsterdam si è messo in mezzo e ha in qualche modo peggiorato le cose. Quando sono arrivata i miei poveri capelli, non abituati al vento, erano estremamente secchi. Erano in uno stato pietoso, così da quel momento ho iniziato a testare alcuni prodotti e devo dire che mi hanno cambiato la vita.

Moroccanoil

La linea di prodotti ha tutto, ho deciso di iniziare con l'olio e la maschera, perché è difficile non essere influenzati dalla quantità di ragazze che ho visto completamente innamorata di loro. No, l'olio non unge e non appesantisce i capelli. E' stato creato per tutti i tipi di capelli. L'olio si utilizza in due modi: prima della piega e dopo la piega. Ho notato lucentezza immediata e capelli sono molto meno disciplinati. Consiglio a coloro che hanno interesse, a cercare alcune immagini "prima e dopo" su google, per capire cosa voglio dire, è davvero impressionante!

E 'costoso? Sì! Ma vale ogni centesimo, e la quantità da usare è sempre la solita noce, fidatevi, durerà per mesi.

Atterraggio con successo

October 24, 2011 / No comments:


Questa mattina mi sono svegliata a Milano, stordita, priva di sonno, in combutta con le valigie mie e del mio ragazzo e nel sistemare l'ultima volta casa... Infine, finalmente, dopo molte ore di cernita, sono riuscita a trasformare la mia vita in una sola valigia ordinatamente compressa. Purtroppo a causa degli impossibili ed incredibili regolamenti di peso, sono stata costretta a dire addio a molti dei miei vestiti, scarpe, cornici e cose fondamentalmente materialistiche, che sono riuscita a comperare nel corso degli anni... Ma va bene così, spero che riusciremo a portare avanti questo sogno e che riuscirò a comperarmi qualche cosa in Olanda. Abbiamo avuto tanti bei ricordi in questo appartamento, che credo ci mancherà molto. Ascanio Sforza - Naviglio Pavese: non ti dimenticheremo MAI.

Siamo atterrati in Olanda questo fine pomeriggio, alle sette, con le farfalle svolazzanti nel mio stomaco, un'aria ghiacciata e una pioggierellina fine: il che posso dire che ho iniziato col prendere confidenza col mio nuovo ambiente. L'aeroporto Schipol è stata una mini esperienza di shopping, completo con stand di cioccolato, negozi di abbigliamento e piccoli negozi che vendono tulipani, il fiore di Amsterdam. L'unica cosa che mi ha spaventata un pò li per li, è stata la lingua, simile moltissimo al tedesco... Non so se riuscirò mai ad impararla.

Ora ci troviamo in uno squallido hotel cinese, sperando di trovare un altro hotel il prima possibile, perché non riesco a stare qua una notte di più. La serata l'abbiamo passata in un coffei della zona, chiamato da noi, il piccolino, perché è proprio un buco, ma molto caldo e accogliente, con un olandesino molto gentile che ci ha servito. La città è molto bella, ma aspetterò domani per descriverla al meglio...

Buonanotte Amsterdam

La fine di un capitolo!

October 23, 2011 / No comments:

Time for change

Sentiamo un bisogno estremo di assorbire fino all'ultimo bit, questa magnifica città, MILANO, prima di separarci da lei. Nel corso di questi ultimi giorni, ​​ho avuto un turbinio di emozioni: un po' di tristezza, un po' di nostalgia, un po' di paura, ma anche qualche serio stimolo a fare il giro di tutti i nostri posti preferiti... Un'ultima volta.

LeLutka

Così, questa settimana il mio ragazzo ed io, siamo andati nella nostra pizzeria preferita, al nostro giapponese preferito, abbiamo fatto enormi giri in Duomo, Rinascente, San Babila, Vittorio Emanuele etc... Abbiamo girato al nostro parchetto, e siamo andati sino nella nostra vecchia scuola, dove ci siamo conosciuti, dove sono cominciati i nostri guai... Ma ne è valsa la pena; abbiamo anche preso gli ultimi raggi del sole invernale milanese, devo dire che questa ultima settimana il tempo è stato fluttante, come il mio umore del resto...

LeLutka

Sono sia euforica, sia nervosa per il grande passo, più che altro sono pronta per questo nuovo capitolo. Chissà cosa ci aspetterà... Senza amici, senza famiglia e nessuna idea di cosa ci sarà là fuori.

Ora, come in quest ultimi giorni passati, mi ritrovo sullo stomaco quelle farfalle familiari... E 'tempo di dire arrivederci o forse addio a questa magnifica città. Ma che cosa è la vita senza un po' di avventura?

Eccoci qui! Rimanete sintonizzati...

Bye Bye Italia

October 22, 2011 / No comments:

Sono stanca e impaziente per il viaggio di domani, chissà come andrà la nostra avventura, in cerca di una vita dignitosa, che qui in Italia, purtroppo, non abbiamo mai potuto vivere al meglio. Un pò per colpa del lavoro, che ultimamente lo stipendio lo vedevo con il cannocchiale, un pò per colpa della crisi, della politica... Di tutto insomma. Ed io, mi sono rotta veramente le scatole di stare dietro a tutte le paturnie dell'Italia.

Porteremo con noi due bei grossi valigioni pieni di tutto quello che ci servirà' per il primo mese (maglioncini pesanti, stivaletti, biancheria intima etc...).

Andremo in stazione e prenderemo un pullman che ci portera in aeroporto.

IO IL CORAGGIO CE L'HO, E DOMANI ALZO I TACCHI.