Kissmiss Twee, Oh Kissmiss Twee!

December 26, 2009 / 1 comment:

Lasciatemi chiarire questo punto. Le Yankee candles in Clean Cotton, mi fanno venire voglia di mangiare la mia camera. Non capisco perchè, non ho nessuna strana malattia che mi fa venire voglia di mangiare il "cotone pulito", tanto per chiarire il concetto, ma questi odori sono deliziosi, mamma mia fermatemi, altrimenti queste candele non durano fino a Natale.

Normalmente la domenica è l'unico giorno dove passo la giornata seduta senza far niente, sistemo la mia roba da vestire, metto a posto la mia camera, ascolto musica, in poche parole è il mio giorno-relax. Questa domenica? Non è accaduto! Ho tante cose da fare in questo periodo, che non ho avuto nemmeno il tempo di mettermi tranquilla a costruire una cavolo di grafica per questo blog. Mi spiace. Anche perchè purtroppo Natale si avvicina, e questa settimana è il mio ultimo termine progetti. Indipercui credo che la grafica si sposterà. Quando? Provabilmente dopo Natale, perchè sarò impegnatissima, tra lavoro e ultimi regali natalizi da comperare.

Sono in uno stato d'animo super eccellente, come sempre del resto, in questa settimana sono successe molte cose sbalorditive, che mi hanno cambiato l'umore da beata sorridente al sorriso super, chi vuol capire, capisca. Mi sto risentendo con una persona che non avrei mai e poi mai immaginato di risentire; perchè son passati tanti anni da quando non la sento (nove anni per l'esattezza), perchè è una di quelle persone che mi sa prendere, che mi conosce fino in fondo, che sa quando dico qualche stronzata delle mie, anche attraverso il cellulare, anche se son passati tanti anni, LUI LO SA, che sa farmi ridere, che sa tutto di me. E' una di quelle persone che lascia il segno... E a me l'ha lasciato a tal punto che quando ci siamo risentiti, il mio cuore ha ripreso a battere, ha ritrovato quella palpitazione che da tanto tempo non provava, o meglio, che non ha più provato per nessun'altra persona. Ora come ora, ci stiamo sentendo tutti i giorni, mi ha vista in webcam un paio di volte, parliamo al cellulare delle ore, e a me fa piacerissimo. Mi ha fatto davvero tanto piacere risentirlo, e sapere che anche lui, come me, non ha mai smesso di amarmi... Infondo, mi ha ricercata lui... Ora forse messo in questo modo può sembrare un capriccio di una bambina, che risentendo il suo primo amore, rimane un pò così, ma credetemi, non è affatto la verità. Per questa persona ci ho sofferto per quattro e dico quattro anni della mia vita, dopodichè ho deciso di divertirmi per i cavoli miei, e di sparire dalla sua vita per sempre... Ma... FB ha deciso di cambiare questi piani. Ed ora rieccoci qua... Come una volta, a parlare di noi. Scusate per questa scocciatura, ma avevo bisogno di dire quanto mi sento bene.

I GOT A CHRISTMAS TREE! Haha! Non ho foto ne niente, ma appena farò la grafica nuova, ci sarà anche lo spazio per quelle, finalmente. Quest anno è stato impressionante, ho detto a mia madre che non sono stata in grado di trovare un albero di natale adatto alla mia camera, così si è messa a ridermi in faccia divertita, e la cosa mi ha distrutto non poco l'autostima. Infondo avrei solamente dovuto comperare un albero di Natale decente, per poi aquistare delle decorazioni, cosa c'è di così complicato? TUTTO. Così l'altro giorno sento bussare alla porta di casa e dopo averla aperta mi son ritrovata con un grosso pacco da aprire. I miei genitori, che sapendo della mia situazione traumatizzante mi hanno comperato un bellissimo albero illuminato con nastri e palline rosse. Appena l'ho visto mi si sono illuminati gli occhi, io adoro gli alberi di Natale, infatti quando giro per qualche città nel periodo natalizio, cerco sempre di scovare l'albero più grosso, per poi rimanere incantata come un pesce lesso a guardarlo. Comunque sono stata super felice per questa cosa, ho una madre troppo avanti... E' così adorabile il mio piccolo alberello, ci ho fatto anche un piccolo ornamento su esso, un piccolo pupazzetto di Santa Claus che fa il suono di Natale. Haha, I absolutely love it.

Dear Santa Claus

December 07, 2009 / 1 comment:

Att.ne Babbo Natale
Polo Nord

Caro Babbo Natale,
sembrerà una cavolata scrivere proprio a te a questa età, ma quando si sogna, come sogna sempre la sottoscritta, diventa inevitabile attaccarsi a queste dolci banalità. Forse perché voglio credere che ci sia veramente qualcuno al polonord che possa avverare il mio desiderio. Forse perché questo non mi fa perdere la speranza nelle cose belle.

Tra pochi giorni sarà il 25 dicembre e sono in ritardo con la letterina. Spero che la leggerai lo stesso e che potrai portare i doni che desidero.

L'anno scorso chiesi a babbo natale l'amore, sembra assurdo vero? Una persona che ha quasi ventisette anni chiede l'amore a babbo natale, fa quasi ridere, ma ridendo e scherzando il mio sogno è stato avverato. Un anno fa chiesi un ragazzo diverso, chiesi di innamorarmi, chiesi un amore vero e puro, le farfalle nello stomaco, le notti insonni, i sorrisi ebeti... Bè li ho avuti... E ora sono dodici anni, più questo anno che sono innamorata di un ragazzo ''diverso'' e speciale, ed il mio è un amore vero e puro. Perchè è lui che ho sempre voluto, e solo ora lo so. E' 1 anno che vivo dei suoi sorrisi, è diventato il mio sole delle giornate innevate e bagnate dalla pioggia.

Quest'anno a babbo natale potrei chiedere di non finire mai ciò che ha iniziato a regalarmi... Ma non voglio sembrare egoista o troppo sognatrice, non voglio cadere nel banale proprio ora cercando il lietofine che solo un film può avere. Indipercui quest anno a babbo natale chiederò la serenità in primis dei miei famigliari, le persone piu importanti della mia vita, e in secondo la serenità dell'unico ragazzo che mi ha fatto conoscere l'amore. Quest'anno sono stata brava. Ho cercato di arrabbiarmi poco, ho lavorato tanto "troppo" e ho donato tanto amore. Dunque ti chiedo, se possibile, di portarmi tanta gioia e tranquillità, di non farmi più piangere durante le ore della notte e di farmi dormire tranquilla, serena. E un'altra cosa, se non ti chiedo troppo, quest'anno per natale vorrei solo che lui stia bene, che sorrida sempre perché quando lo fa è bellissimo... Non permettere mai che la serenità nei suoi occhi cessi di brillare, non permettere a nessuno di fare lui del male, non permettere a niente e nessuno di annebbiare la sua solarità o la sua dolcezza.

Babbo Natale se lui mi dovesse essere portato via da un'altra, fa che questa sia quella giusta, fa che questa non gli faccia mai mancare nulla... E se puoi fa che io dimentichi... Non lui, non il suo amore, ma solo il rumore del mio cuore spezzato... Perchè in passato il cuore spezzato per lui, mi ha fatto tanto male...

Spero di trovare tutto sotto il mio alberello di Natale.

Grazie e ti abbraccio tanto.

Alice

*************************

Della serie: l'importante è sognare

Tu chiamale se vuoi emozioni.

October 28, 2009 / No comments:

[Edit@ Lost along the way] Ricordo come se fosse ieri il mio più grande desiderio di quando ero bambina: "quando crescerò, tutto quello che vorrei fare è giocare tutto il giorno e mangiare cibo spazzatura!".[/Edit@ Lost along the way]

Beh, forse alcuni di voi potrebbero chiamare l'ambulanza, perché non credo che si possa vivere di solo cibo spazzatura. Per le ultime due settimane ho vissuto fuori casa mangiando rotoli di pizza, patatine del MC, Takos e altri cibi allucinanti che hanno un senso... schifoso? Pffff, forse "vomitevole" sarebbe la parola migliore. H. ed io, in realtà, stiamo considerando che da quando viviamo qui mangiamo sempre la stessa merda. Così abbiamo preso la decisione: ovvero di porre fine al nostro incubo. Entrambe ci sentiamo come "Fat Joe", e credetemi non è una bella sensazione, quindi credo proprio che ci sarà una bella e drastica dieta in corso. Ho un serio bisogno di tornare alla mia alimentazione equilibrata, dove le porcherie non esistevano, dove la cioccolata non sapevo manco cosa fosse. Ho bisogno di vitamine, minerali, etc... Per contribuire a far fuoriuscire dal mio sistema tutte le schifezze possibili ed immaginabili che ho ingurgitato in questo periodo e così tornare a sentirmi meno agitata, diciamo la me stessa di sempre.

Hmmm, forse le mie abitudini alimentari sono la ragione per cui non riesco a stare bene ultimamente. O forse perché sono una dei tanti idioti che pensano che si potrebbe vivere anche senza medicine, rifiutando così di curarmi a meno che non stia per morire. Dilemma, tra tutto ci mancava anche il mio naso moccioso, e una febbre lieve che sembra attaccare il mio sistema immunitario in queste mie ultime due settimane o giù di lì; ed il problema è che non riesco a mandare via questo benedetto raffreddore. Sto pensando che abbia qualcosa a che fare col cambiamento climatico, ma il bello, è che io non sto facendo nulla per aiutare i benefici della mia salute, anzi, mi sto distruggendo e basta. Penso di aggiungere un po 'di tè caldo, camomilla alla mia lista della spesa... Direi che ci vuole! Loro che mi aiutano sempre tanto quando ho il raffreddore o problemi alla gola.

Ho telefonato a mia madre e le ho detto che la prossima settimana andrò a trovarla... Penso che sia una scusa solo per vederla, perché mi manca tanto, ed io sono così preoccupata per lei... Con questo lavoro che a volte c'è e non c'è, la vedo di rado.

Ok, estremamente interessante questo post devo dire. Ho un sacco di fare entro i prossimi cinque giorni, Shawn ed io non abbiamo lezione in questi giorni che meraviglia, percui credo che ci sarà un lungo fine settimana per celebrare il suo 22esimo. Ho intenzione di cucinargli una bella cena per il suo compleanno. Hmmm, ho bisogno di trovare qualcosa di veramente buono!

Cya!

Voglio una vita come Steve McQueen

April 02, 2009 / 2 comments:

[EDIT @ 23.28 pm] La mia vita comincia da qua... Zona Navigli Milano con Yuri [/EDIT]

Rieccomi qua! E' vero sono sparita da un bel pò, ma che dire... Sinceramente non sono molto in vena di scrivere in questo periodo. Finalmente da poco sono entrata a casa con il mio ragazzo, ora conviviamo a cinque minuti dal Duomo a Milano e sono felicissima. La prima settimana è andata bene, anche se sono subentrate un pò di discussioni, ma sempre per sciocchezze. Dobbiamo abituarci un po' ai nuovi ritmi, prima era comodo arrivare a casa e trovare tutto pronto, invece ora dobbiamo cucinare, pulire, stirare, fare la spesa, lavorare...
Bhè se ce l'han fatta tutti, credo proprio che ce la faremo anche noi.