Il tornare a scuola

September 11, 2000 / No comments:

...soprattutto oggi...

A scuola è tutto talmente divertente, stimolante ed entusiasmante che sento il bisogno di scrivere sul quaderno ilari slogan durante le tragiche ore di latino, presiedute da una professoressa la cui cultura sconfinata permette di sfornare adorabili chicche.

Però perlomeno si sta cercando di dare forma ad un progettino di viaggio d'istruzione (anche se, per quanto riguarda il livello di comportamento della mia classe, il giochino di parole "viaggio d'istruzione" è senz'altro più indicato...).

Però perlomeno a fare da sottofondo al mio languire, almeno a casa, c'è Tupac. Ho Smile, impigliata fra i neuroni, che non ha alcuna intenzione di sloggiare, almeno per ora!

Però mia mamma è al lavoro, e mi sto godendo il più totale pacifico silenzio del mondo, senza "Fai i compiti!" o "Mettiti le pantofole che ti raffreddi!" o "Che disordine qua dentro!" o "Guarda che se non rimetti a posto..." che inquina acusticamente la mia pace interiore...

Bhè, parlando di me e Lui, quest'anno siamo nella stessa classe, ma non vicini di banco, l'abbiamo deciso assieme, almeno non ci troviamo ogni santo giorno vicini-vicini e blablabla. Sono in banco con la Hika, che mi fa sempre sbellicare dalle risate nelle ore interminabili di latino. Il LUI in questione è davanti a noi, e a volte ci passiamo i bigliettini o si gira per sapere se tutto va bene, che dolce. La classe non sa niente di noi, ed è meglio così.

Il tornare dalle vacanze

September 05, 2000 / No comments:

A volte alcune cose succedono per puro caso, arrivano così, quando uno meno se lo aspetta. E le sorprese quanto più sono inaspettate più sembrano belle ed eclatanti.

Ebbene... Sono tornata dalle vacanze, e devo dire che sono state le mie vacanze perfette. Siccome non ho avuto tempo, ne la connessione per poter aggiornare, ti farò un bel riassunto. Non so cosa sia successo, forse il mio bisogno di certezze, il suo modo di fare così rassicurante, paziente e attraente nello stesso tempo, hanno fatto in modo che iniziassi piano piano, passo passo ad affezionarmi a lui. Seriamente. E dopo una serie di incontri, dopo la spiaggia, dopo la sala giochi, dopo il booling, dopo lo skate park, dopo una marea di parole, dopo una conoscenza che mi ha fatto scoprire tante cose di lui, tanti lati del suo carattere, ho capito che la cosa di cui sento ora la necessità, è quella di condividere con lui le mie esperienze. Perchè sa darmi stabilità, mi fa sentire bene... Voluta, cercata, mantenuta e portata sempre in primo piano su tutto.
L'ho sentito definirmi "la sua ragazza". Cioè, non so se mi spiego, prima di partire avevo timore di chiederglielo, e a Loano ha fatto tutto lui... Che bello uscire dalla "singletudine" nel periodo estivo. Bhè che dire, buon rientro a tutti, sperando che anche per gli altri siano state vacanze speciali come le mie...